Sacchi: "Sarri ha già vinto, con il Var siamo noi gli innovatori"

Fa un calcio bellissimo, e lo scudetto sarebbe un giusto premio per il calcio che esprime. Al contrario ha tanti elementi della rosa che, sotto la sua guida, sono cresciuti moltissimo, vedi Koulibaly, Ghoulam, Mertens, Insigne. Sarri? Ma Sarri ha già vinto. "Gattuso ha ricevuto una patata bollente, ma sa tirare fuori il meglio da ognuno".

Sacchi continua parlando anche di Massimiliano Allegri: "E' uno dei più grandi tecnici italiani di sempre". I bianconeri hanno una dirigenza illuminata e mi piacerebbe che smettessero di dire che l'unica cosa che conta è vincere. La Juventus, a tratti, fa un grande calcio ma spesso, una volta trovato il gol, si ferma. E' bravissimo ad innalzare al massimo la qualità dei suoi. Max sa ottenere una squadra di eroi e per questo vince. Ma io vorrei che, oltre alle qualità, innalzasse anche i valori.

Alle spalle di Napoli e Juventus, al momento c'è l'Inter di Spalletti; squadra che si è distinta nella prima metà della stagione per cinismo, non certo per un gioco brillante; Sacchi la inquadra così: "Credo che se Icardi, che il migliore giocatore della squadra, oltre che il finalizzatore principale, riceve meno palloni degli altri ci sia un problema". Non sarebbe solo un vincitore, ma un degno vincitore. A Baggio, che faticava a entusiasmarsi per il nostro gioco, promettevo: 'Tu tocchi 30-40 palloni a partita'. "Altrimenti non lascia idee da ricordare, solo vittorie". Con noi ne giocherai 100'. "L'Inter ha grandi margini di crescita, quando il gioco migliorerà".

Sono stato piacevolmente sorpreso dalla nostra sperimentazione sul Var: finalmente abbiamo preceduto gli altri in qualcosa.

Altre Notizie