Napoli, De Laurentiis propone nuovo contratto a Sarri, ma senza clausola

Napoli DeLa offre il rinnovo a Sarri. Fumata grigia

Fonte Getty Images

Un lungo faccia a faccia tra De Laurentiis e Sarri proprio nel giorno del 59esimo compleanno del tecnico dei partenopei. Prima che il tecnico l'indomani spegnesse le candeline in un prestigioso resort della zona, il presidente del Napoli ha intavolato con lui una serie di discorsi per iniziare a programmare il futuro prossimo e quello remoto. Il 2 febbraio diventerà infatti operativa la clausola rescissoria (da 8 milioni) inserita nel contratto del tecnico toscano, che potrebbe pertanto finire nel mirino di qualche grande club estero. "Di conseguenza, De Laurentiis è pronto ad un sacrificio economico (aumento di ingaggio a fronte dell' eliminazione della clausola) ma anche a dare a Sarri le chiavi del Napoli che verrà".

Nel corso di "Si gonfia la rete", programma di Radio Crc, è intervenuto Massimo Caputi, giornalista: "La verità la conoscono solo De Laurentiis e Sarri, ma credo che l'incontro sia stato ampio ed è riduttivo parlare solo di rinnovo di contratto che poi non potrà che essere circostanziato a progetti per l'immediato nel futuro". Di sicuro, vuole legittimamente guadagnare di più perché sta dimostrando il suo valore e poi perché glielo impone la sua età. Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri si sono incontrati al resort Villa La Borghetta di Figline Valdarno. "Si tratta di un acquisto di prospettiva individuato da Giuntoli, che sta lavorando per portare nella nostra rosa anche altri giovani. Il "Va Pensiero" può essere uno spartito". "Più Verdi che Deulofeu: ci serve un rinforzo che giochi subito, non tra mesi". Inglese a luglio se Milik recupera? Ma i prolungamenti si fanno in due.

Parole che sono tornate di forte di attualità in questi giorni.

LA TERZA SCELTA - La data del ritorno in particolare di Milik, si sa, farà da effetto domino per le valutazioni di mercato di Giuntoli.

Altre Notizie