Cairo: "No a Lotito presidente Figc. Mihajlovic? Da esonerare prima"

Claudio Lotito Lazio chairman

Torino, Cairo duro con Mihajlovic: "Potevo esonerarlo 2 mesi prima"

Intanto non si spegne la polemica fra il presidente granata Urbano Cairo e l'ex allenatore Sinisa Mihajlovic, che non ha gradito le modalità dell'esonero improvviso. "Non è da lui fare un certo tipo di rimostranze, dovrebbe ricordarsi che l'ho difeso per un anno e mezzo di fila e potevo esonerarlo prima". "Con lui c'era un buon rapporto personale, ma chi lo ha chiamato è relativo, il rapporto lo aveva giornalmente con Petrachi, forse avrebbe dovuto dire che Urbano Cairo poteva esonerarlo due mesi prima e non l'ha fatto".

Non è mancata la dura replica di Urbano Cairo, presidente del Torino, che ai microfoni di "Radio 24", ha da dire qualcosa non solo all'ex tecnico dei granata, ma anche a Claudio Lotito, tra i candidati alla presidenza della FIGC. "Non serve lamentarsi della VAR, alla fine se uno sa mettere bene la squadra in campo per vincere i risultati arrivano". Per quel che riguarda noi in Lega, dovremo nominare i nostri organi di governo, il presidente e l'amministratore delegato che dovrebbe gestire la Lega.

Mihajlovic, ricevuto il Tapiro da Striscia la Notizia, commentando l'esonero dal Torino, si era tolto un sassolino dalla scarpa, accusando Cairo di non averlo chiamato. Manca ancora l'indicazione del presidente, dovremo dare una spinta veloce e fare un grande passo avanti. Ci sono persone valide che possono fare bene.

SUL TORINO - "Siamo in un momento di confusione, ma a volte dalla confusione nascono anche dei momenti di rinascita e di rinnovamento molto positivi, a volte quando si tocca il fondo, come oggi secondo me stiamo toccando, credo che si possa poi risorgere e riemergere e fare le cose nella maniera migliore". Molte volte le persone vanno gestite, e magari gli uomini giusti ci sono stati, ma semplicemente non stanno facendo le cose giuste perché non sono guidati bene. "Preziosi ha detto che Lotito sarebbe l'ideale?" "Non si puògovernare con il 51% - è l'opinione di Cairo - il presidentedeve avere la capacità politica di unire le varie componenti. L'ho detto direttamente a lui, dicendo che è bravo a fare l'imprenditore e il presidente della squadra, ma qui servono persone diverse per gestire il bene comune". "Dispiace che il nostro calcio non vada ai Mondiali, ma il nostro in questo momento è il campionato più divertente in Europa".

Altre Notizie