Trump, comprato il silenzio della pornostar per 130mila dollari

Una manifestazione di estrema destra a Gettysburg negli Stati Uniti il 1 luglio 2017

Una manifestazione di estrema destra a Gettysburg negli Stati Uniti il 1 luglio 2017

Nuovo colpo al presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

Un avvocato di Donald Trump avrebbe pagato 130mila dollari ad una pornostar un mese prima delle elezioni presidenziali del 2016. L'obiettivo era non far uscire la notizia dell'incontro tra Trump e la pornostar, che sarebbe avvenuto nel luglio 2006 durante un torneo di golf di celebrità a Lake Tahoe. I due avrebbero poi avuto una relazione sessuale (all'epoca Trump era già sposato con la sua attuale moglie, Melania). Nel 2006 i media avevano parlato di Stephanie Clifford, che fece parlare di sé per la decisione di candidarsi come senatrice della Louisiana. Secondo il Wall Street Journal la relazione non sarebbe stata forzata. A seguire, la donna si era resa protagonista di una vicenda tutt'altro che lusinghiera: la polizia di Tampa l'aveva arrestata per violenze domestiche contro il marito. La Casa Bianca ha pubblicato un comunicato per smentire le accuse, sostenendo che sono già state negate prima delle elezioni.

Cohen ha accusato il Journal di prendere di mira Trump: "questa è la seconda volta che voi sollevate accuse contro il mio cliente".

Il precedenza il Journal aveva raccontato che Clifford, oggi 38 anni, nell'autunno del 2016 aveva trattato con il programma della Abc Good Morning America la presenza in trasmissione per parlare di Trump.

La donna è Stephanie Clifford, attrice porno conosciuta con il nome d'arte di Stormy Daniels.

Altre Notizie