Project Linda: Razer Phone si trasforma in laptop

Razer Phone con Project Linda

Razer Phone con Project Linda

Anche quest'anno durante il CES di Las Vegas l'azienda americana Razer ha fatto parlare di sè, portando in fiera il Project Linda.

Razer ha annunciato in queste ore il supporto alla tecnologia HDR (per abbonati alla versione Premium) e Dolby Digital Plus 5.1 per Netflix sullo smartphone Android Razer Phone che è stato presentato qualche tempo fa e che è disponibile in Italia attraverso l'operatore 3 oppure sul negozio del produttore: con questa novità, il nuovo modello è il primo smartphone a supportare entrambi i formati video e audio in alta qualità per vedere i contenuti attraverso l'applicazione della nota società di serie TV e film in streaming.

Il supporto Dolby Digital Plus 5.1 su Razer Phone è una novità per Netflix nel mondo smartphone.

Quest'idea non è nuovissima, infatti Asus nel 2012 aveva avuta una simile: aveva prodotto un device (Asus PadFone) che si andava ad incastrare nel retro di un tablet (sempre prodotto da Asus, che si trovava nella medesima confezione di acquisto), e quest'ultimo utilizzava le memorie ed il processore dello smartphone per funzionare.

Protagonista di questo articolo è nuovamente il Razer Phone, smartphone voluto e creato da Razer, azienda leader nelle creazioni di hardware dedicati al gaming, che soddisfa le esigenze dei videogiocatori. E personalmente ciò non può che farmi piacere. Il touchscreen Quad HD da 13,3 pollici estende l'esperienza a 120 Hz del Razer Phone a un display più ampio, mentre all'appello non mancano una tastiera integrata di dimensioni standard, la retroilluminazione Razer Chroma, ideale in situazioni di scarsa illuminazione e la possibilità di collegare un mouse tradizionale.

L'idea può essere interessante ma è limitata ad una nicchia di persone, ossia coloro che per lavoro hanno bisogno di un prodotto compatto, finalizzato alla produttività leggera, come scrivere su word o sfruttare la suite "office" di google avendo sempre a portata di click tutti i dati e le app presenti sullo smartphone. Ok, ma noi aspettiamo Razer Project Linda.

Altre Notizie