Prende figlia con auto blu, consigliera M5S si autosospende

Prende figlia con auto blu, consigliera M5S si autosospende

Prende figlia con auto blu, consigliera M5S si autosospende

Luigi Di Maio ha annunciato una procedura interna al Movimento 5 Stelle su Deborah Montalbano, la consigliera comunale che ha utilizzato l'auto blu per andare a prendere la figlia a scuola. La consigliera ha spiegato che i suoi colleghi sapevano bene la situazione: l'amica che le teneva la figlia alle 16,00 le ha comunicato che non poteva più aiutarla, così, dopo aver chiesto passaggi e aiuti ad altre persone, si è vista costretta a usare il mezzo per non lasciare sola la figlia. Forse perché D.C., queste le iniziali dell'autista di Palazzo Civico, sapeva che il giro non aveva nulla di istituzionale. Mi ha detto di sì. "Si, sempre". La consigliera ha inoltre dichiarato che le motivazioni dell'utilizzo eccezionale sono già state spiegate. "Per il ruolo che ricopro, per l'impegno che mi sono presa con gli elettori del Movimento 5 Stelle mi sento in dovere - sottolinea - di prendermi la responsabilità dell'accaduto e, quindi, di rassegnare le dimissioni da presidente della IV commissione".

"Mi aspetto un'azione della consigliera". Per il gruppo consiliare M5S quella della Montalbano è "una scelta doverosa e opportuna, coerente con i valori che il Movimento incarna. Ti auguro buona giornata", ha scritto un amico social della consigliera Renato Miritello. Intanto Montalbano commenta: "Vogliono cacciarmi, mi caccino". Il secondo problema è che la macchina del fango subita dalla consigliera, che è evidentemente partita all'interno del MoVimento 5 Stelle, serve a mettere in difficoltà una voce critica nei confronti dell'amministrazione Appendino. "Io non me ne vado". Una mano tesa è giunta soltanto dal senatore del Pd Stefano Esposito, l'unico che avuto il coraggio di difendere la grillina: "Se quello che ha fatto, l'avessi fatto io o un esponente del Pd, lei avrebbe chiesto l'impiccagione immediata: detto questo - dice Esposito - trovo che non abbia fatto nulla di scandaloso nel chiedere di utilizzare l'auto per andare a recuperare sua figlia piccola".

Altre Notizie