Serracchiani invia ai sindaci un manuale su come lavarsi, vestirsi, mangiare

Debora Serracchiani

Debora Serracchiani

Sono solo alcuni dei suggerimenti contenuti nel galateo delle buone maniere inviato dalla presidente della Regione Debora Serracchiani a 300 tra sindaci e amministratori del Friuli Venezia Giulia.

Per tutti, però, vale la regola di lavarsi accuratamente tutti i giorni. Maniche al gomito. Abiti sempre di colori tenui. Sandali vietati anche d'estate. "Pochi gioielli e poco profumo". "Le camicie devono essere azzurre in tinta unita, o con una righina, per il giorno, mentre la camicia bianca è prerogativa della sera o dell'abito da cerimonia". Se siete uomo, occhio ai completi eleganti: "cravatta e pochette non devono mai avere la stessa fantasia". "Non si gioca con posate, stoviglie e cibo e non ci si isola giocherellando con il telefono cellulare che deve essere spento e non appoggiato sul tavolo". Non si tira su la minestra e non si fanno rumori con la bocca, il coltello non va usato come un pugnale così come la forchetta come una ruspa. "Non si beve mai il brodo se non dall'apposita tazza".

Il primo a sollevarla è stato Pierluigi Molinaro, sindaco di centrodestra del piccolo comune di Forgaria nel Friuli (Udine), che ha interpretato l'iniziativa come un'offesa tralasciando le regole essenziali del cerimoniale di Stato riportatevi: modalità di esposizione delle bandiere, utilizzo della fascia tricolore, lettere e messaggistica istituzionale, precedenze e piazzamenti a tavola e nelle sedi istituzionali, risentendosi invece per le istruzioni sul vestiario per signore e signori, oppure - giustamente - alle indicazioni sul fatto che non si parla a bocca piena e si mastica con la bocca chiusa.

La Serracchiani, sorpresa dall'ondata di polemiche e pernacchie scatenate dal galateo, ci ha tenuto a precisare che la sua firma è solo di accompagnamento al galateo, realizzato da un cerimonialista e mica da lei: "Sono dispiaciuta per la polemica politica che è stata fatta crescere su questo manuale, mandato con le migliori intenzioni. Adesso sappiamo che si deve usare il tovagliolo prima di bere.che zoticoni sti friulani." twitta ironicamente. È opera di uno specialista - non l'ho scritto io né alcuno della Regione vi ha messo mano - e illustra le procedure da seguire durante gli incontri di carattere formale. "Si è trattato di un aiuto per i Sindaci, in particolare dei Comuni più piccoli, che in questi anni si sono rivolti al Cerimoniale della Regione per chiedere un consiglio".

Altre Notizie