Paola Perego: "Vorrei un figlio. Sarei una nonna pazzesca"

Paola Perego:

Paola Perego: "Vorrei un figlio. Sarei una nonna pazzesca"

La causa che Presta aveva intentato contro la Rai a nome della moglie è stata archiviata dopo l'addio dell'ex direttore generale Antonio Campo Dall'Orto, che per primo decise la chiusura del programma del sabato, dopo la celebre puntata sulle donne dell'Est. "Ho commesso i miei errori, ho pagato pegno e sono andata avanti", ha dichiarato la conduttrice.

Paola ha anche affrontato il discorso relativamente alla differenza tra lei e suo marito Lucio Presta. Sono pronta ad affrontare tutto quello che la vita ha in serbo per me: le confesso che un bambino fra le braccia lo vorrei. Ma provare paura non significa non sapere che sia naturale che sia così. Lui riesce a pensare dieci minuti prima degli altri.

Se impazzissi potrei ancora andare a Barcellona e fare un figlio, le porte che si chiudono definitivamente invece mi fanno paura come il corpo che non risponde più.

Ora Paola Perego è pronta al suo nuovo esordio televisivo nella prima serata di domani con SuperBrain: come lo vive? "Eppure molti di loro sono persone davvero comuni che riescono in imprese ciclopiche a volte semplicemente grazie a tanto studio e molta tecnica, a volte per capacità innate fuori dalla norma e a volte per un pizzico di follia...". "Non è mica un mago! - ha risposto la Perego -".

Nel corso della conferenza stampa di presentazione di Superbrain, che si è tenuta questa mattina presso la sede Rai di Viale Mazzini, Paola Perego [VIDEO] ha svelato che nella prima puntata avremo modo di vedere in giuria Paolo Bonolis, il mattatore per eccellenza della tv italiana, affiancato da Valerina Marini e da Francesco Giorgino. Confessa che farà fatica a contenere l'emozione, ed è convinta che saranno gli stessi spettatori ad accorgersene: "Terrorizzata?" Ma ora che sto facendo le prove, che è arrivato il momento di andare in onda, la paura la metto da parte. In ogni puntata ci sarà una sfida tra cinque "supermenti" straordinarie che, unendo il loro talento (per i numeri, la memoria, o dotate di un senso particolarmente sviluppato) alla creatività e alla fantasia, daranno vita a momenti di grande spettacolo. "C'è scritto 'Ingresso Paola' e io tra parentesi ho aggiunto 'forse". Non dissimulerò quello che provo. entrerò in studio con le farfalle nello stomaco e a casa se ne accorgeranno. Perché io non sono brava a fingere.

Altre Notizie