Figc, Sibilia: "Serve il contributo di tutte le parti in causa"

FIGC, c'è un nome nuovo: Costacurta potrebbe essere il nuovo presidente

FIGC, spunta il nome di Costacurta in vista delle prossime elezioni

Le seconde squadre? E' una piccola aspirina per il calcio italiano. Poi individuare i due asset principali che sono i settori giovanili e le infrastrutture per poi trovare gli strumenti per rafforzarli, questi due asset. "Anche se ci sono gli stessi metodi del passato, non accetteremo le stesse formazioni, piuttosto ci asterremo o sceglieremo metodi diversi". Ci sono molte perplessità e lo sappiamo.

Questo il suo commento dopo l'incontro avvenuto in data odierna proprio con la Lega. C'erano davvero tutte le componenti tecniche del calcio italiano, eccezion fatta per i rappresentanti della Lega di A. Il problema non è il nome del candidato, ma lo sono i piani, i programmi e i temi. Altrimenti faremo valere i nostri numeri e le nostre ragioni. Alla riunione toscana, oltre agli aspiranti alla massima carica della Federcalcio, hanno partecipato anche il numero uno della Lega B Balata, quello dell'Assoallenatori Ulivieri e il capo degli arbitri Nicchi ma, nonostante il confronto di ieri le varie componenti del calcio restano distanti. E questo nome potrebbe essere quello di Alessandro Costacurta, con l'ex difensore del Milan al momento impegnato solamente come opinionista calcistico Sky. Se arriviamo alle elezioni con tre candidati al primo turno noi non votiamo. Così facendo il numero uno della Lega Dilettanti diventerebbe il candidato forte e che, soprattutto, unisce. In queste settimane ho sentito parlare di tutto meno che di calcio. Stiamo cercando una quadra, difficile farlo con tre candidati. Vogliamo vedere le persone, l'affidabilità, la capacità. Non c'è convergenza, ma può avvenire. Noi siamo sereni e tranquilli. "Oggi abbiamo preso atto delle rispettive posizioni che sono cristallizzate".

Damiano Tommasi pronto a un passo indietro?

FUTURO CT - "Mancini nuovo ct?"

INCONTRI IN LEGA - Altra giornata di incontri in Lega Serie A.

"E' stato un incontro molto, molto positivo, vedremo le successive deliberazioni".

E' d'obbligo, anche, che le due parti in causa, prima di sedersi a quel tavolo, abbiano svolto le dovute indagini commerciali, letto i bilanci, visitato l'azienda ecc., insomma espletato tutti quegli adempimenti NECESSARI ed UTILI a garantire che quell'accordo possa portare a dei reciproci vantaggi economici. A proposito della sua candidatura, che dovrebbe essere formalizzata domani dopo l'assemblea della Lnd, Sibilia sottolinea come "farò quello che la mia assemblea e il mio consiglio direttivo mi consiglieranno di fare. Bisogna dare un'altra impronta alla Federazione e pensiamo che un uomo di campo possa darla".

Altre Notizie