Le presenze: giù del 50%

Anno nero per il cinema italiano: 46 per cento di presenze in meno nel 2017

Cinema italiano, il 2017 è stato un flop: crollo del 46 per cento

Sono i dati del Mercato Cinematografico 2017 diffusi dall'Anica, l'Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali. Il cinema italiano ha incassato circa 89 milioni di euro in meno (con un numero di biglietti venduti inferiore di 13.3 milioni) rispetto al 2016: la produzione cinematografica di casa nostra (incluse le co-produzioni) ha fatto registrare un incasso pari a 103.149.979 euro (17,64% del totale box office; -46,35% rispetto al 2016) per un numero di presenze pari a 16.880.223 (18,28% del numero totale dei biglietti venduti; -44,21% rispetto al 2016). Negativo il 2017 anche per quanto riguarda gli incassi generali: -11,63%, mentre le presenze segnano -12.38%. I motivi? Tanti. Innanzitutto la sempre maggiore diffusione di canali televisivi e online per vedere i film; i prezzi dei biglietti e infine la scarsa qualità dei film proposti, quindi la mancanza di grossi blockbuster come accaduto nel 2016, Quo vado di Zalone che aveva incassato da solo 65,3 milioni di euro, pari al 34% degli incassi e il 31% delle presenze totali.

Al contrario nel 2017 soltanto due produzioni nazionali hanno a stento superato i 10 milioni.

Chi ha deluso in maniera particolare è proprio la produzione di casa nostra: nel 2017 sono stati distribuiti in sala 536 film (meno 18 rispetto al 2016) di cui 216 di produzione o co-produzione italiana (più 8 rispetto al 2016) per una quota del 40 per cento sul totale (era del 38 per cento nel 2016).

Debacle del cinema italiano nel 2017: -46,35% rispetto al 2016 per numero di presenze (pari a 16.880.223) e -44,21% per biglietti venduti (18,28% del totale). Per trovare in classifica il primo titolo italiano bisogna scendere ala nona posizione, dove troviamo il film di Ficarra e Picone intitolato L'Ora legale (1,8 milioni di presenze e 10,3 milioni di incasso), seguito da Mister Felicità di Alessandro Siani (1,7 milioni di presenze e 10,2 milioni di incasso).

Senza Checco Zalone il cinema italiano soffre.

Altre Notizie