Caffè al bar "salato" dal 2018: a Napoli il meno caro d'Italia

Aumenta il prezzo del caffè al bar Torino è in testa con 1,10 euro

Caffè al bar, prezzi in aumento ma a Napoli resta il meno caro d'Italia

Come se non bastassero gli aumenti di luce e gas, come anche quelli esorbitanti dei pedaggi autostradali e la diminuzione del potere d'acquisto [VIDEO] dei risparmi depositati sul conto corrente bancario o postale, siamo a registrare un nuovo aumento di un genere alimentare molto caro a noi italiani, il caffè. Nella Capitale, infatti, sempre secondo l'indagine della Federconsumatori, l'espresso si paga, in media, 1,03 euro. Ma non sono pochi i bar dove il prezzo oscilla tra i 60 e gli 80 centesimi, soprattutto al centro storico.

Sono altre due, oltre a Roma e Torino, le città in cui il caffè si pagherà in media più di un euro: Milano a 1,08 euro (+8%) e Firenze 1,04 euro (+1,96%).

L'espresso più caro si paga a Torino, dove il prezzo medio arriva a 1 euro e 10 centesimi (+5,77%).

Non sono tuttavia esclusi nuovi aumenti nel corso dell'anno.

Ai dati, rilevati dalla Federconsumatori e diffusi dall'Adnkronos, già aggiornati all'8 gennaio, segue una polemica da parte dell'associazione dei consumatori, che parla di aumenti ingiustificati. "Non c'è nulla che giustifichi questi rincari, e non solo sul caffè ma su tutte le voci dei consumi più significativi e popolari", ha spiegato Emilio Diafora, presidente di Federconsumatori. "La tassazione aumenta su tutto e si riversa sui consumatori finali" sostiene citando l'aumento delle tariffe, delle bollette, delle autostrade, come dalle cronache di questi giorni.

La pensano diversamente gli esercenti dei bar e dei pubblici esercizi, secondo i quali "la tazzina ha viaggiato intorno a un aumento medio dell'1% nel 2017 sul 2016".

Invece, la Fipe Confcommercio ha segnalato "un'inflazione sostenuta dei prezzi della gastronomia +1,5% e per le pasticcerie e gelaterie addirittura dell'1,7% nel 2017, complice la stagione particolarmente calda e una certa ripresa economica con l'aumento dell'occupazione e anche del pasto fuori casa", ha concluso Sbraga.

Altre Notizie