Bonus Verde, tutte le novità

Con il 2018 arrivano le detrazioni per i mezzi pubblici

Efficienza energetica: Legge di Bilancio 2018 e ristrutturazioni

Cambiamenti e modifiche, quelle della legge fiscale che riguardano i proprietari di casa, gli imprenditori e tutti coloro che vogliono approfittare del beneficio fiscale per effettuare degli interventi.

La detrazione è invece del 65% per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A di prodotto prevista dal citato regolamento delegato (UE) n. 811/2013 e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02, o con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro, o per le spese sostenute all'acquisto e posa in opera di generatori d'aria calda a condensazione. In questo caso, tuttavia, l'incentivo è limitato ad un importo massimo della detrazione di 100.000 euro, purché sia assicurato un risparmio energetico di almeno il 20%. Può richiedere lo sconto chi crea o ristruttura un angolo verde e questo si applica anche ale spese per la progettazione e manutenzione del verde impiantato, installazione di impianti di irrigazione e realizzazione pozzi. Infine rimangono inclusi, tra gli incentivi al 65% i lavori di riqualificazione energetica degli edifici esistenti. Diciamo subito che, nel caso del condominio, se l'assemblea condominiale delibera la sostituzione totale delle antenne private dei singoli condomini con una o più antenne di proprietà del condominio è possibile usufruire del bonus per le ristrutturazioni. Se tali interventi riguardano anche il miglioramento della prestazione energetica invernale ed estiva hanno diritto ad una agevolazione maggiore pari al 75%.

E' previsto anche il sismabonus, prorogato fino al 31 dicembre 2021, che da quest'anno può essere unificato all'ecobonus per gli interventi di riqualificazione dei condomini. Occorre però che in condomini siano situati nelle zone sismiche 1, 2 e 3. Per ottenere la detrazione dell'80% si dovrà passare ad una classe di rischio minore, mentre per usufruire della detrazione dell'85% si dovrà ridurre il rischio di due classi.

La detrazione sarà ripartita in dieci quote annuali di pari importo e verrà calcolata su una spesa massima di 136 mila euro moltiplicata per il numero delle unità immobiliari che compongono l'edificio.

Il contribuente, soggetto passivo Iva, con periodo d'imposta non coincidente con l'anno solare (01.07.2017 - 30.06.2018) conserva i documenti rilevanti ai fini IVA dell'anno 2017 entro il terzo mese successivo al termine di presentazione della prima dichiarazione dei redditi presentata successivamente al 31.12.2017.

Altre Notizie