Boom di accessi ai pronto soccorso, colpa dell'influenza anticipata

Influenza in Liguria, meno accessi negli ospedali ma l'allerta resta alta

Boom di accessi ai pronto soccorso, colpa dell'influenza anticipata

Per affrontare l'emergenza sono stati anche messi a disposizione posti letti aggiuntivi nei vari ospedali e per fare fronte ai "codici bianchi" è stato creato un accordo con i medici di base , che hanno dato il loro supporto nei pronto soccorso: "Tutti i pazienti vengono seguiti e trattati sempre, ovviamente".

Sono stati 1817 gli accessi ai pronto soccorsi liguri, tra sabato e questa mattina. "Nel piano messo a punto per l'emergenza influenzale, quindi, ci sono misure come il potenziamento delle dimissioni protette e la decisione di posticipare gli interventi non urgenti per liberare posti letto, ma anche la creazione di una rete con i medici del territorio che hanno operato anche nei pronti soccorso". "Trattandosi di virus particolarmente aggressivo, nei prossimi giorni, potrebbe provocare un ritorno delle persone negli ospedali, in quanto si potrebbe trasformare in polmonite".

"L'aumento di accessi dei giorni scorsi - ha detto l'assessore - sono di codici bianchi e verdi, mentre gialli e rossi sono stazionari: l'aumento è riconducibile direttamente all'epidemia influenzale, che ha anticipato il picco anche rispetto all'anticipo registrato l'anno scorso".

Altre Notizie