Bonus bebè a tutte le mamme

Bonus mamma 800 euro ne hanno diritto tutte le straniere

L’AUTORE Carlos Arija Garcia

Dopo la condanna del Tribunali di Bergamo, oggi anche i giudici di Milano hanno dichiarato discriminatoria la distinzione fatta dall'Inps.

Il bonus mamma di 800 euro una tantum va concesso a tutte le madri, anche quelle straniere che l'Inps aveva escluso perché non in possesso di un permesso di soggiorno di lungo periodo. Al momento infatti costoro non possono presentare la domanda per gli 800 euro, problematica in passato segnalata dai sindacati e dalle stesse associazioni.

Il bonus mamma spetta anche alle straniere.

"Il Tribunale ha ordinato all'Inps di "estendere il beneficio in questione a tutte le future madri regolarmente presenti in Italia che ne facciano domanda e che si trovino nelle condizioni" previste dalla legge di Stabilità per il 2017". Non solo, l'Inps ricordava già nei mesi scorsi di avere "fatto, a suo tempo, presenti queste restrizioni".

Il tribunale di Milano ha dunque dato ragione alle associazioni che si stanno battendo per il cambiamento di questo status quo: si tratta di ASGI, APN e Fondazione Piccini. Secondo l'Asgi, che ha commentato il provvedimento, la normativa italiana prevede "il beneficio con la massima ampiezza (persino senza alcun limite di reddito) e, dunque, non può essere l'Inps ad escludere l'una e l'altra categoria di stranieri".

Altre Notizie