Violenze e maltrattamenti in una scuola Sospese due maestre nel Cosentino

Violenze e maltrattamenti in una scuola Sospese due maestre nel Cosentino

Sospese due maestre nel cosentino, maltrattavano i bambini

Erano questi gli "strumenti pedagogici" usati da due maestre dell'unica scuola dell'infanzia di San Giorgio Albanese, in provincia di Cosenza, da oggi interdette per ordine dei giudici di Castrovillari.

Due insegnanti sono state sospese perché accusate di maltrattamenti nei confronti dei loro piccoli allievi.

PIZZICOTTI, schiaffi, tirate d'orecchie, brutali strattoni, botte con un righello di plastica.

A disporre i provvedimenti il gip del Tribunale di Castrovillari in seguito alla richiesta della Procura della Repubblica. Lo hanno scoperto i carabinieri di Corigliano Calabro dopo la denuncia di alcuni genitori, che preoccupati si sono rivolti agli investigatori quando i figli hanno trovato il coraggio di raccontare a casa quanto succedesse in classe. I successivi accertamenti effettuati dai carabinieri hanno permesso, in poco tempo, di documentare, con servizi di osservazione e di video riprese all'interno degli spazi didattici, una serie di maltrattamenti posti in essere dalle due maestre nei confronti dei loro bambini in un arco temporale di appena quindici giorni. Le due insegnanti avrebbero anche indotto i bambini a risolvere fra loro le liti ricorrendo alle mani o emulando le stesse loro condotte violente, rimanendo indifferenti davanti a tali atteggiamenti.

Altre Notizie