Facebook sta testando i commenti privati per salvarvi da occhi indiscreti

Facebook sta testando i commenti privati per salvarvi da occhi indiscreti

Facebook sta testando i commenti privati per salvarvi da occhi indiscreti

Palihapitiya ha affermato di provare un "tremendo senso di colpa" per ciò che ha contribuito a creare, ovvero "una serie di strumenti che stanno lacerando il tessuto sociale che regola il funzionamento della società moderna".

La nuova funzionalità di Facebook, che può essere vista in anteprima dagli screenshot che postiamo, mostra chiaramente, tramite la piccola icona del lucchetto, che i commenti saranno visibili solamente alle persone a cui vengono postati, e non alle pagine o persone il cui contenuti attira altri commenti, mentre il test stesso è per ora limitato ad un piccolo campione di utenti esclusivamente desktop, poiché la funzione non è stata avvistata su Android o altre piattaforme mobili.

Palihapitiya - che nel 2011 ha fondato Social Capital, società di venture capital attiva nel campo healthcare ed education - non ha puntato il dito solo contro Facebook, ma in generale contro tutto il sistema online.

"Il feedback, chimicamente parlando, è il rilascio di dopamina nel vostro cervello. Penso che se si viene troppo desensibilizzati e se ne ha sempre più bisogno, allora si diventa realmente distaccati dal mondo in cui si vive".

Palihapitiya ha anche raccontato di un incidente avvenuto in India.

Facebook ovviamente ha voluto rispondere con un comunicato ufficiale.

Chamath non è in Facebook da oltre sei anni. Quando Chamath era su Facebook ci siamo concentrati sulla costruzione di nuove esperienze sui social media e sulla crescita di Facebook in tutto il mondo. All'epoca, Facebook era un'azienda molto diversa e, crescendo, ci siamo resi conto di come anche le nostre responsabilità siano cresciute. Abbiamo svolto molto lavoro e ricerca con esperti e accademici esterni per comprendere gli effetti del nostro servizio sul benessere e lo stiamo utilizzando per lo sviluppo del nostro prodotto. Più precisamente si tratta della possibilità di scegliere a chi fornire il permessi di visualizzare le nostre risposte.

Altre Notizie