Ballardini: "Con l'Atalanta voglio un Genoa rock. Gasperini? Ottimo allenatore"

LaPresse  PA

LaPresse PA

Inevitabile, poi, un passaggio sulla qualificazione ai sedicesimi di Europa League: "Aspettiamo il sorteggio UEL come un bell'evento e poi c'è una partita importante: non spendo energie a pensare chi troveremo, ma curiosità c'è". Le condizioni meteo sono ritenute in netto peggioramento con precipitazioni, venti forti e gelate diffuse. Domani c'è un altro allenamento, la sensazione è che ci sarà. Al campo l'ho salutato e ci siamo ritrovati la sera.

"Il mercato? Ora siamo molto attenti e concentrati sulle difficoltà che non sono poche, quando sarà il momento poi, se sarà necessario, faremo queste valutazioni".

La domanda, a questo punto, restando in tema musicale, nasce spontanea: "Questo Genoa, per dirla alla Celentano, è rock?". "Vorrei vedere un Genoa rock, non lento". Gusti musicali in comune col Presidente? Abbiamo dei ragazzi rock quindi è necessario essere ordinati e organizzati, ma in questa organizzazione ognuno si deve sentire libero di esprimersi. Al presidente invece piace la musica napoletana.

Tornando al calcio giocato, sull'elisir di giovinezza di Pandev. "Non vediamo l'ora tutti insieme che venga quel momento". La sfida con Gasperini, con tra gli allenatori assieme a me qui più amati? "Sento l'affetto e la stima dei tifosi dal primo giorno, sono una spinta straordinaria ma bisogna fare bene il proprio lavoro".

Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta dei miracoli, ha parlato sulle pagine de Il Secolo XIX alla vigilia della sfida contro il Genoa, sua ex squadra: "È sempre un tuffo al cuore tornare a Genova".

Sulla fase difensiva: "Quando si parla della fase difensiva si deve sottolineare la generosità e la disponibilità di attaccanti e centrocampisti".

Altre Notizie