Roma-Qarabag, Di Francesco: "Bella vittoria, mai facile arrivare primi. Merito del gruppo"

La Juve batte 2-0 l’Olympiacos e accede agli ottavi

Roma-Qarabag, Di Francesco: "Bella vittoria, mai facile arrivare primi. Merito del gruppo"

"Il risultato è buono", afferma il centrocampista, "partita sofferta perché erano tutti dietro". In conclusione parla della qualificazione come prima del girone: "I meriti sono del gruppo". All'andata la gara finì 1-2, con le reti di Manolas e Dzeko.

LA ROMA SI ACCENDE SOLO SUL FINIRE DI TEMPO - Il Qarabag non è rimasto a guardare tentando anche un paio di insidiose sortite con Ndlovu e Almeida che hanno concluso male dal limite.

"Una grande vittoria - afferma nel post partita Eusebio Di Francesco - ad agosto, vedendo le avversarie del girone, ci davano tutti già per eliminati". Ci deve servire da lezione, che le partite bisogna chiuderle, non mi piace il palleggio fine a se stesso ma preferisco la verticalità. De Rossi e compagni si dicono pronti ad "aggredire il Qarabag" senza mezze misure. Galvanizzati dal vantaggio, i giallorossi insistono e sfiorano il raddoppio con Nainggolan: il tiro al volo del belga è indirizzato all'angolino ma il portiere azero è ancora decisivo e si salva in tuffo. Dobbiamo continuare a lavorare. La sfida dell'Olimpico è di quelle decisive: se i giallorossi vincono gli ottavi di finale saranno cosa certa, altrimenti bisognerà attendere notizie da Stamford Bridge e sperare che l'Atletico Madrid non batta il Chelsea. "L'importante è essere qualificati, ora aspettiamo il sorteggio". I ritmi non sono altissimi, gli azeri con il loro 4-1-4-1 tengono il baricentro molto basso e per la Roma non è semplice trovare il varco giusto. Allenatore: Eusebio Di Francesco. Passano i minuti e la Roma continua a sbattere sul muro difensivo del Qarabag che prova anche a pungere in contropiede soprattutto dalle parti di Kolarov, un po' in affanno su Ismayilov. Ad inizio ripresa però, complice anche la strigliata di Di Francesco, arriva lo squillo decisivo. Altra palla gol per la Roma col colpo di testa di Manolas dalla punizione di Perotti: palla a lato di un soffio. Termina in trionfo il girone di Champions League grazie al pareggio del Chelsea con l'Atletico Madrid che regala il primato alla Roma.

Altre Notizie