Roma, in manette Guerino Casamonica: era ricercato da giugno

Stamattina il blitz che ha portato all'arresto di Guerino Casamonica, già condotto in carcere a Rebibbia. L'uomo era latitante dallo scorso 27 giugno, quando aveva fatto perdere le proprie tracce a seguito di una condanna a 11 anni.

Sono stati i Carabinieri del nucleo investigativo di Frascati a dare la caccia al criminale, seguendo con particolare attenzione gli spostamenti dei figli. Così dopo settimane e settimane di servizi di appostamento e pedinamento, sono riusciti ad individuarlo alle porte di Roma. Il blitz è scattato in una situazione di massima sicurezza.

Stava andando a messa in una chiesa di Capena, cittadina nei pressi di Roma. Avevano rapito due uomini, un rumeno e un colombiano, per indurli con la violenza a restituire 150mila euro.

Si riferisce infine: "Le immediate indagini sviluppate dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma consentirono di localizzare l'abitazione ove, da oltre 2 giorni, erano stati rinchiusi e trattenuti i due malcapitati, in zona Anagnina". Quest'ultimi, furono poi soccorsi e trasportati in ospedale. L'uomo, Guerino Casamonica, 37 anni, è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo investigativo di Frascati mentre si stava recando a messa.

Altre Notizie