Perotti risolve il problema Qarabag. Roma agli ottavi e prima nel girone

Roma UFFICIALE rinnova Perotti

Roma UFFICIALE rinnova Perotti

Nell'ultima giornata del Gruppo C, i Giallorossi piegano 1-0 gli azeri e si assicurano anche il primo posto nel girone, in virtù del pareggio tra Chelsea e Atlético Madrid: all'Olimpico, decide la sfida un gol nel secondo tempo di Diego Perotti. Spero che potremo continuare ad andare forte. Palla bassa e tesa che Manolas prova a girare in porta di tacco, blocca a terra Sehic. Pochi minuti dopo, sempre su corner, Dzeko spara alle stelle da posizione centrale dopo un velo di De Rossi. Una Roma non trascendentale ma pratica visto che l'imperativo era solo vincere per conquistare aritmeticamente la qualificazione. Al 22′ Ndlovu prova dal limite, ma Alisson para agevolmente. Occasione per la Roma al 23′ con El Shaarawy che non ha saputo approfittare dell'avventura uscita di Sehic: solo calcio d'angolo. Nella ripresa però basta appena un minuto (tra il 65' e il 66') ai Red Devils per rimontarla: prima la rete di Lukaku in scivolata sul cross di Pogba; poi il tiro imparabile di Rashford fa volare agli ottavi i suoi.

Primo tempo avaro di emozioni all'Olimpico: la conclusione più pericolosa è di Nainggolan che impegna Sehic in pieno recupero. La Roma chiude i varchi e controlla il risultato fino alla fine soffrendo un po' ma sfiorando anche il 2-0 con Dzeko.

La Roma inizia il match a ritmi lenti. Il Qarabag, però, non molla e continua a mordere con un pressing fastidioso: Di Francesco richiama in panchina El Shaarawy e lancia nella mischia Gerson.

Al 60′ arriva la notizia del pareggio del Chelsea, che se da una parte qualificherebbe la Roma anche in caso di gol del Qarabag, dall'altra rischia di privare i giallorossi del primo posto, se il Chelsea dovesse segnare anche il 2-1. "E' chiaro che abbiamo compiuto un'impresa e siamo felici per questo, ma sappiamo che dobbiamo e possiamo migliorare per raggiungere livelli più alti". "Nessuno pensava che ce l'avremmo fatta e siamo arrivati primi, bella soddisfazione", spiega Radja Nainggolan ai microfoni di Mediaset Premium.

Altre Notizie