Amazon, ispettori lavoro in sede per verificare tutela lavoratori

Un magazzino di Amazon

Un magazzino di Amazon

Amazon è sotto analisi dell'Ispettorato nazionale del Lavoro.

L'intervento è stato pianificato nell'ambito delle attività ispettive programmate, con un'attenzione prioritaria al settore della logistica e della movimentazione merci. Lo sciopero nella sede di Amazon era stato proclamato ione del cosiddetto "Black Friday", dunque in corrispondenza con un picco di ordini, per ottenere aumenti in busta paga ( i sindacati avevano sottolineato gli enormi utili accumulati in questi anni dal colosso della logistica) e per avere turni di lavoro meno massacranti. "Si comunica, inoltre, che in queste ore verrà formalizzata, al Ministero del Lavoro e con i consueti canali ufficiali, la nostra piena disponibilità a collaborare nel supremo interesse delle lavoratrici e dei lavoratori di Amazon". "La sicurezza e il benessere dei nostri dipendenti sono la nostra priorità - ha fatto sapere l'azienda -, siamo felici di collaborare con autorità locali fornendo informazioni necessarie relativamente alle condizioni di lavoro e agli standard di sicurezza nel nostro centro di distribuzione".

Così Amazon in merito alla presenza degli ispettori del lavoro nella sede di Castelsangiovanni.

Altre Notizie