Respinta la richiesta di sospensione della pena per Marcello Dell'Utri

Marcello Dell'Utri

Respinta la richiesta di sospensione della pena per Marcello Dell'Utri

Il Tribunale di sorveglianza di Roma ha respinto la richiesta di sospensione della pena presentata dai legali dell'ex senatore Marcello Dell'Utri che sta scontando una condanna a 7 anni per concorso in associazione mafiosa. Dopo l'udienza del 5 dicembre, con la richiesta di riconoscere l'incompatibilità con il regime carcerario per motivi di salute, sono rimasta particolarmente colpita dalla decisione del sostituto procuratore generale di Roma.

Di diverso avviso ovviamente gli avvocati di Dell'Utri, che hanno presentato l'istanza di scarcerazione a insistono nel sollecitarne la remissione in libertà. Questa mattina, in una udienza a porte chiuse durata oltre due ore, i periti del collegio si sono pronunciati per la compatibilità avendo ritenuto stabile la cardiopatia, di cui soffre Dell'Utri, e operabile il tumore alla prostata, emerso dalle ultime analisi.

Gentilissimo dottor Chiocci, mi rivolgo al suo quotidiano per la sensibilità che ha dimostrato e per gli appelli pubblicati riguardanti mio marito, Marcello Dell'Utri.

I periti del tribunale e i consulenti della procura ritengono che le condizioni di salute del 76enne ex senatore siano compatibili con la detenzione in carcere.

Altre Notizie