Morta la pornostar August Ames: aveva soli 23 anni

August Ames è morta, la pornostar si è tolta la vita a 23 anni

Accusata di omofobia,trovata morta la pornostar canadese August Ames. La famiglia: «Si è suicidata»

I medici non hanno ancora ufficializzato le cause della sua morte, ma nessuno tra i conoscenti mette in dubbio che la celebre pornostar canadese August Ames, al secolo Mercedes Grabowski, si sia suicidata.

Molte ragazze non vogliono girare con uomini che hanno fatto scene porno gay, per sicurezza. Anche io non voglio. A commento del suo tweet "non metto in pericolo il mio corpo - avrebbe dichiarato in un successivo tweet -. Amo la community gay e questo non c'entra con l'omofobia". "Era la persona più gentile che abbia mai conosciuto e per me era tutto - ha dichiarato suo marito Kevin Moore alla rivista specializzata Adult Video News -".

Le cause del decesso riportate dai media americani sembrerebbero ricondurre la morte ad un suicidio (la giovane attrice si sarebbe impiccata) anche se le motivazioni non sembrerebbero in grado di giustificare un simile gesto. Sulla stessa scia un altro messaggio, che ora suona macabro: "Chiedi scusa o ingoia cianuro". In molti l'hanno accusata di essere omofoba e di discriminare gli omosessuali.

I presunti problemi di depressione di August Ames.

Alcuni ritengono che sia stata la violenza verbale scaturita dai social a spingere la pornostar al suicidio. Perché se proprio si volesse battere la pista dell'umiliazione, il dolore di essere additata e colpevolizzata, sarebbe necessario rimarcare che la Ames era una delle attrici hard più note al mondo, con più di 270 scene all'attivo e vincitrice di due AVN Awards, il massimo riconoscimento per chi lavora nell'industria a luci rosse. Insomma, una scelta professionale non molto comune e che sicuramente deve prevedere, da parte di chi la adotta, una certa impermeabilità ai pregiudizi dell'opinione pubblica.

Altre Notizie