Higuain: ''Sarri diceva che ero pigro. Il migliore? Il 'Fenomeno'...''

Juve, Higuain:

Higuain: “I nemici ti rendono migliore, fiero di essere alla Juve. Sarri mi disse che ero pigro e poi…”

Messi ha parlato di te, dicendo che queste mancate convocazioni ti hanno fatto bene. Un fischio lo senti anche tra dieci che applaudono. "Meglio essere preparati mentalmente, altrimenti puoi cadere da molto in alto". Aveva un po' ragione. E' così? "Con Leo abbiamo sempre avuto bel rapporto, al di là del calciatore straordinario che è. Cristiano? Ha detto una grande verità: nel calcio i nemici ti rendono migliore, non perché ti mostrano che sbagli, ma perché le loro critiche sono destinate ai più forti". Non solo critiche però per il 'Pipita': "Dopo una vittoria a Udine in cui rimasi a secco, Buffon disse che incarnavo lo spirito Juve e che avrebbe chiesto ad Allegri di mostrare la mia partita per una settimana alla squadra". Complimenti di uno come lui mi rendono doppiamente felice. "Contro il Napoli siamo riusciti a chiudere la partita senza subire gol, una missione che contro i partenopei, per giunta al San paolo, è praticamente impossibile", osserva l'ex azzurro, tornato anche sul rapporto con i tifosi napoletani. I miei nuovi compagni? Niente da dire. Ora sto nella Juventus e non posso negare l'amore che mi danno qui, che ogni partita mi fanno sentire dalle tribune.

Tecnica innata per un giocatore che iniziò da ala destra e trequartista, prima di diventare punta, al River Plate, ma solo perché tutti gli altri attaccanti si infortunarono: "È un ruolo che alla fine mi è piaciuto".

La decisione di passare dal Napoli alla Juventus non è stata facile e gli ha comportato diverse difficoltà. Determinante, sia per la Juve che per il fanta. Il "Pipita" Higuain è un giocatore di grandissima qualità, con un fiuto del gol fuori dal normale ed una tecnica non indifferente.

Altre Notizie