"Gerusalemme capitale", scontri a Gaza e Betlemme

Gerusalemme

Gerusalemme

L'agenzia di stampa Maan riferisce che 16 dimostranti sono stati intossicati da gas o feriti da proiettili rivestiti di gomma in scontri con l'esercito israeliano a Tulkarem e a Qalqilya.

"Facciamo appello per una nuova intifada contro l'occupazione e contro il nemico sionista, ed agiamo di conseguenza": ha scandito in un infuocato discorso videotrasmesso da Gaza Ismail Haniyeh, il leader politico di Hamas, la formazione che controlla la Striscia. Numerose nelle strade della città le manifestazioni di protesta contro gli Stati Uniti. "Il riconoscimento di Gerusalemme quale capitale di Israele è una dichiarazione di guerra nei nostri confronti", ha aggiunto Naniyeh. Scontri a Gaza e Betlemme.

Il ministro degli Esteri tedesco ha affermato che la Germania si è detta preoccupata per le violenze che potrebbero scoppiare in Medio Oriente a seguito del riconoscimento di Gerusalemme come capitale israeliana da parte del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Altri incidenti sono segnalati nella zona compresa fra Ramallah e Gerusalemme.

Funzionari di spicco statunitensi hanno affermato che nella giornata di mercoledì Trump avrebbe riconosciuto Gerusalemme come capitale di Israele e ha messo in moto il trasferimento dell'ambasciata statunitense nella città.

Altre Notizie