Diritti tv 2018-2021, il bando slitta a gennaio. Le ultime

TIM, via libera ad un nuovo accordo con Mediaset per calcio, film e serie TV

Diritti tv 2018-2021, il bando slitta a gennaio. Le ultime

Oltre alla Juventus, infatti, ci sono almeno altre quattro squadre in grado di lottare per il titolo.

TIM, via libera ad un nuovo accordo con Mediaset per calcio, film e serie TV
Diritti tv 2018-2021, il bando slitta a gennaio. Le ultime

In programma per la settimana del 18 dicembre slitta a gennaio la pubblicazione del bando per la vendita dei diritti televisivi domestici della Serie A per il triennio 2018-2021. Vivendi e Mediaset stanno cercando di trovare un accordo sul contenzioso riguardante la pay tv Premium, prima dell'udienza fissata il 19 dicembre. E anche se restano in corsa Ezio Maria Simonelli, attuale presidente del collegio dei revisori, e Paolo Nicoletti, da aprile sub commissario di Lega, non è detto che giovedì l'assemblea voti (servono 14 club su 20 a favore per l'elezione). Ma le preoccupazioni non sono state spazzate via tant'è che rimane nel cassetto il piano B del canale tv della Lega, ormai dettagliato. In pole resta l'italo-egiziano Sami Kahale, già presidente di Procter & Gamble. "Io mi auguro che il prossimo presidente arrivi dal campo", dice Damiano Tommasi.

Altre Notizie