Succivo, tentano estorsione a un sacerdote con presunto "video hard": arrestati

Prete ricattato per un video hot. Arrestati due giovani

"Diffondiamo il tuo video hard", sacerdote fa arrestare gli estorsori: sospeso dalla Diocesi

Il vescovo di Aversa, monsignor Angelo Spinillo, ha sospeso dal suo incarico di parroco della chiesa della Trasfigurazione di Succivo don Crescenzo Abbate, il prete coinvolto nello scandalo di presunti video hard e oggetto di ricatto da parte di due ragazzi per non diffondere le immagini.

Dalle indagini è emerso che gli indagati avrebbero chiesto al parroco la somma di 20mila euro, minacciandolo di divulgare, in caso di diniego, un video in cui comparirebbe il sacerdote mentre compie rapporti sessuali con i due ragazzi.

Intanto la Diocesi di Aversa ha disposto la richiesta di "sospensione temporanea dal suo ufficio di parroco" nei suoi confronti.

Due giovani di 24 e 22 anni sono stati fermati e sottoposti agli arresti domiciliari con l'accusa di tentata estorsione ai danni di un 45enne sacerdote di Succivo.

"Questa Diocesi - spiega la nota - è profondamente consapevole della gravità dei fatti e vivamente colpita per il disagio che ne consegue nelle persone coinvolte e nell'intero tessuto sociale ed ecclesiale".

Altre Notizie