"13 bimbi morti per vaccini", ministero denuncia Codacons

Esposto del Codacons collega la morte di bambini ai vaccini. Il ...

Codacons vs Ministero: “Mai detto che i decessi sono causati dai vaccini”

Il nostro scopo è quello di capire se la ricerca oggetto di esposto sia veritiera, attendibile e attinente alla realtà, e siccome non è certo il Codacons che può dare risposte, abbiamo deciso di investire della questione la magistratura - spiega il Codacons Sicilia - Mettiamo lo studio dei due scienziati a disposizione del Ministero per le valutazioni del caso, e ci attendiamo una pronuncia da parte degli esperti del dicastero sulla fondatezza e rilevanza di quanto è emerso nello studio. Da tempo il Codacons ha messo in atto una nutrita serie di iniziative, in collaborazione con altre associazioni, per difendere i cittadini dai presunti rischi dovuti all'inoculazione dei vaccini. "Stefano Montanari, farmacologo scienziato e divulgatore di fama internazionale ed esperto di vaccini, pubblicato recentemente, evidenzia una contaminazione da micro e nanoparticelle dei vaccini distribuiti dal nostro Sistema Sanitario Nazionale" informano in una nota il Codacons Sicilia e il Covasi (Comitato Vaccini Sicuri), i quali hanno "depositato presso la Procura della Repubblica di Catania un esposto-denuncia per omicidio colposo, commercio e somministrazione di medicinali guasti". L'Associazione si riferiva ad alcuni studi che avrebbero evidenziato una contaminazione dei vaccini che, a sua volta, avrebbe portato alla morte di 13 bambini.

Secondo l'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) non vi sarebbe alcuna relazione fra i decessi impugnati dal Codacons e le vaccinazioni.

"Grazie ai ricercatori Gatti e Montanari, che hanno condotto un' indagine per rilevare particelle contaminanti nei vaccini - afferma il Codacons - sono state identificate nei vaccini analizzati, ad esempio, particelle di acciaio inossidabile, acciaio inox, ma anche di tungsteno e cloruro di calcio".

"L' esposto del Codacons e del Covasi-Sicilia - conclude l' avvocato Sardella - ha quindi la finalità di indurre ad accertare e sanzionare le condotte penalmente rilevanti delle industrie farmaceutiche produttrici dei vaccini contaminati nonchè di tutti i soggetti coinvolti negli omessi controlli dei vaccini".

A seguito delle pesanti affermazioni del Codacons - che come anticipato non sono le prime in ambito vaccinazioni - il ministero della Salute ha deciso di procedere con una denuncia presso la Procura della Repubblica di Roma, con l'accusa di procurato allarme. In assenza di prove certe, mai ci sogneremmo di fare simili dichiarazioni. "Solo nelle ultime settimane 11 sono i bimbi morti (da 3 mesi a 6 anni)".

Altre Notizie