Ryanair persevera, AGCM pronta a sanzionare fino a 5 milioni

Antitrust, cancellazione voli, Ryanair

Ryanair persevera, AGCM pronta a sanzionare fino a 5 milioni

Nei confronti di Ryanair era stato emanato un provvedimento cautelare che obbligava la compagnia irlandese a informare i consumatori italiani dei loro diritti quando gli viene cancellato un volo.

A questo punto l'AGCM ha confermato che l'inottemperanza "potrà condurre all'irrogazione di una sanzione amministrativa pecuniaria compresa tra 10.000 e 5.000.000 di euro". Queste informazioni dovevano essere comunicate sia attraverso una comunicazione specificamente diretta ai consumatori italiani che attraverso informazioni facilmente reperibili sulla versione italiana del sito di Ryanair. Le informazioni riguardavano diversi aspetti: il diritto del rimborso e/o la modifica gratuita del volo cancellato, la compensazione pecuniaria ove dovuta, la procedura de seguire per richiedere il rimborso del volo e la compensazione pecuniaria ad essi spettante, e l'elenco completo delle date, delle tratte e del numero di ogni volo per il quale poteva essere richiesto il rimborso e/o la modifica gratuita del volo e la compensazione pecuniaria ove dovuta.

Entro 10 giorni dallo scorso 25 ottobre Ryanair non ha comunicato l'avvenuta esecuzione di quanto prescritto dal provvedimento cautelare e le relative modalità di attuazione. Non di meno tale comportamento è proseguito anche dopo che il TAR del Lazio, con ordinanza del 22 novembre 2017, "ha respinto la domanda incidentale di sospensione dell'esecuzione del provvedimento cautelare dell'Autorità presentata da Ryanair".

Altre Notizie