Ue: "I movimenti No-Vax responsabili morali delle morti di bambini non vaccinati"

20171123_144259_1DDDFE44

Il commissario Ue: «No vax responsabili morali per morte dei bambini non vaccinati»

E' la dura condanna del commissario europeo alla Sanità, Vytenis Andriukaitis, rispondendo a una domanda sulle posizioni del Movimento 5 Stelle sui vaccini, durante una conferenza stampa in Italia per presentare un rapporto sullo stato della salute nell'Unione Europea.

"Uno degli strumenti più efficaci nelle politiche della salute, per la prevenzione della morte da malattie infettive, da pandemie ed epidemie è la vaccinazione - continua il commissario - nessuno ne dubita".

Andriukaitis non risparmia le parole: "Le famiglie che seguono le raccomandazioni" dei movimenti no-vax "sono costrette a seppellire i loro bambini". Vorrei invitare tutti questi movimenti antivaccinazione a visitare i cimiteri europei del XIX secolo, del XVIII secolo, dell'inizio del XX secolo: troveranno moltissime tombe di bambini piccoli. "Quelli che si oppongono ai vaccini dovrebbero rendere visita a questa famiglia e andare alla tomba di questo bambino". "Perché? Perché non c'erano vaccini".

Successivamente Andriukatis ha sostenuto pienamente l'iniziativa del governo italiano, affermando che è il governo che deve supplire ai genitori quando essi non vogliono vaccinare i propri figli, imponendo per legge l'obbligo della vaccinazione. Gli Stati membri, dopotutto, hanno adottato la Convenzione sui diritti dell'infanzia: "i bambini non hanno la possibilità di scegliere e gli Stati devono garantire la protezione più elevata possibile della loro vita e della loro salute". Sarò franco: dovremmo parlare anche delle responsabilità di queste persone.

Il funzionario Ue ha infine fatto appello ai Governi affinché proteggano "Il diritto alla vita dei bambini", tramite la vaccinazione obbligatoria: "I bambini non possono scegliere, noi sì".

Altre Notizie