Imola, morto il 17enne colpito dalla meningite

È morto all'ospedale di Imola, dove era ricoverato in prognosi riservata, il ragazzo di 17 anni colpito da meningite batterica. Le sue condizioni, dopo essere stato contagiato dal meningococco di tipo b, sono state gravi fin dai primi istanti nonostante i sanitari abbiano attivato tutti i meccanismi di prevenzione. Solo ieri l'Asl aveva comunicato che le condizioni del 17enne, per quanto critiche, erano stabili. E che, una volta segnalato il caso al dipartimento di sanità pubblica dell'Ausl imolese, "sono state individuate le persone venute in contatto diretto con il ragazzo" ed è stata eseguita "la profilassi antibiotica per abbattere il rischio, molto basso, di contrarre la malattia".

L'ultimo caso di meningite meningococcica nella provincia di Imola risale al luglio scorso: colpito un bambino bolognese di 8 anni che stava frequentando un campus estivo a Castel del Rio. Sono invece gratuiti in regione, da tempo, i vaccini per i tipi ACWY.

Altre Notizie