Lutto nella politica pugliese, muore l'assessore al Welfare Salvatore Negro

Regione Puglia, addio a Salvatore Negro, l'assessore al welfare che creò il reddito di dignità

La politica piange l'assessore Negro Subito sospeso il Consiglio regionale

Nato il 2 gennaio 1953 a Muro Leccese, dove risiedeva, Negro si è laureato nel 1978 ed ha esercitato la professione di architetto.

Salvatore Negro, eletto tra i Popolari, vantava una lunga carriera in ambito politico, a livello regionale era già alla seconda legislatura. Consigliere comunale fino al 2009, nel 2004 è stato eletto consigliere provinciale di Lecce ed ha ricoperto la carica di vicepresidente del Consiglio Provinciale fino al 2009. Componente del Consiglio dell'Ordine degli architetti di Lecce, ne è stato vicepresidente dal 1989 al 1992.

Negro è diventato presidente del gruppo consiliare dell'Udc e componente della terza Commissione consiliare (servizi sociali) e della quarta (sviluppo economico).

"Totò Negro era una bella persona, aperto, sensibile, di buon carattere, di rara umanità": con sincera commozione, il presidente del Consiglio regionale della Puglia Mario Loizzo esprime il cordoglio per la scomparsa dell'assessore al welfare e consigliere regionale Salvatore Negro. "Mi rendo interprete del dolore dell'intera assemblea e della vicinanza fraterna alla famiglia, per la scomparsa prematura di un collega e soprattutto amico, che nel suo impegno in aula e in assessorato non ha mai fatto mancare il contributo della sua professionalità, della competenza e della solidarietà al servizio della Puglia e dei pugliesi".

All'arrivo della notizia, giunta in mattinata, il Consiglio regionale ha sospeso i lavori in segno di lutto.

Messaggi di cordoglio continuano ad arrivare da tutti i gruppi politici presenti in consiglio regionale.

Partecipano al lutto il Comune di Trepuzzi, il sindaco, il presidente del Consiglio comunale, l'amministrazione Comunale e i Consiglieri tutti.

Altre Notizie