Pensioni, proposta del governo in 7 punti: costa 300 milioni di euro

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE

Se si pensava che la questione previdenziale fosse ormai delineata, con il Governo che in più di un'occasione aveva chiuso le porte a una nuova riforma e alla possibilità di introdurre nuove misure, alla luce delle ultime news sulle pensioni la partita non sembra affatto chiusa.

Ma se in Italia la situazione diventa di anno in anno sempre più critica, cosa succede negli altri paesi europei? a che età si va in pensione nel resto d'europa? Dopo che il Governo ha deciso di accantonare per il momento l'argomento, Mdp e parte della Sinistra Dem non demordono, e chiedono il riconoscimento del lavoro di cura ai fini previdenziali. "Gli anni di contribuzione necessari per poter accedere al beneficio scendono da 36 anni a 30 mentre gli anni per i quali i lavoratori dovranno dimostrare di aver esercitato una attività gravosa passano a sette su dieci rispetto ai sei su sette inizialmente previsti". Le categorie di lavori gravosi esentati dal ritocco dell'età pensionabile restano quindici, quelle individuate per l'accesso all'Ape social: operai dell'industria estrattiva, conduttori di gru, macchine di perforazione, conciatori, macchinisti ferroviari, camionisti, professori di scuola pre-primaria, facchini, addetti alla pulizia, ostetriche ospedaliere e assistenti per non autosufficienti si aggiungono gli agricoltori, i siderurgici di secondo fuoco, i marittimi e i pescatori.

In particolare, la proposta è su un parametro più flessibile che potrebbe dare peso anche agli eventuali cali sulle aspettative di vita.

La platea dei lavoratori da escludere dall'aumento dell'età di vecchiaia a 67 anni nel 2019 e il nuovo meccanismo di calcolo degli aumenti della speranza di vita a partire dal 2021: saranno questi i nodi principali del confronto fissato per lunedì a palazzo Chigi tra il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, e i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo. Al vaglio, anche ulteriori valutazioni rispetto alle categorie da includere allo stop della nuova età pensionabile a 67 anni.

Tema questo su cui si confronteranno oggi sindacati e Governo, confronto che potrebbe portare alla produzione di un emendamento direttamente da parte dell'esecutivo. Con tale requisito, infatti, è possibile rientrare nelle categorie esenti da tale stop e andare in pensione con l'età di 66 anni e sette mesi.

Altre Notizie