Anche il regista Brizzi nel caso molestie, ma lui smentisce tutte

Molestie sessuali, sotto accusa il regista Fausto Brizzi. Il legale:

Regista accusato di molestie: «Sospetti su Fausto Brizzi»

Ieri, però, sono arrivate le prime conferme: sarebbe Fausto Brizzi il regista italiano accusato di aver molestato alcune attrici in occasione di provini per la realizzazione dei suoi film. Lo stesso autore di pellicole di successo come "Notte prima degli esami" e "Poveri ma ricchi" avrebbe avviato trattative in sede civile con le sue accusatrici in vista di un accordo economico che metta a tacere la questione con un risarcimento e un accordo di riservatezza al di là del merito. Poi a riprende la notizia, spiegando che la moglie di Brizzi, Claudia Zanella, aveva fatto una scoperta clamorosa sul marito e che in seguito a questa rivelazione i rapporti tra i due si sarebbero molto raffreddati, è stato il settimanale Oggi. "Ho appreso con grande sconcerto dagli articoli apparsi sulle pagine di alcuni quotidiani dell'esistenza di ipotetiche segnalazioni di molestie fatte da persone di cui non viene precisata l'identità - ha scritto in una nota il regista -".

In una lettera inviata da parte del suo avvocato ai mass media Brizzi si definisce sconcertato, aggiungendo anche di non aver mai avuto rapporti non consenzienti nella sua vita. "Per questo - continua - escludo categoricamente di aver conferito mandato legale per trattare il risarcimento del danno in favore di presunte vittime". "Procederò in ogni opportuna sede nei confronti di chiunque abbia affermato il contrario".

E poi ha aggiunto: "In via precauzionale, e per evitare strumentalizzazioni, ho sospeso tutte le mie attività lavorative ed imprenditoriali".

Botta e risposta tra Il Messaggero e Fausto Brizzi. Chiedo a tutti il massimo rispetto della privacy della mia famiglia e, in particolare, di mia moglie.

Il reato di violenza sessuale è perseguibile soltanto su denuncia della presunta vittima ed entro sei mesi dal fatto; dunque appare difficile - a meno che non si riesca a dimostrare che ci sono stati episodi in quest'ultimo lasso di tempo - che si possa presentare un esposto, a meno che la persona offesa non fosse minorenne.

Altre Notizie