Tim, ricavi del +5,3% con utile 9 mesi a 1 mld

Enel ricavi in crescita così come divide

Enel ricavi in crescita così come dividendo

"Alla luce dell'andamento dei mercati nei primi nove mesi, è ragionevole stimare per l'esercizio 2017 - rispetto al 2016 pro-forma - ricavi in lieve contrazione, Ebitda adjusted in crescita "high-single digit", con un conseguente miglioramento della redditività percentuale, e un significativo incremento dell'utile netto, pari a circa il 30%". Aumentano le vendite in Europa (Italia e Russia escluse), con una progressione del 5,8% e un'incidenza sul fatturato del 20,8%.

La divisione Prêt-à-Porter ha totalizzato vendite per 179,9 milioni (+9,8%), mentre Calzature e Pelletteria hanno messo a segno un +12,8%, al lordo delle elisioni tra le unit, per complessivi 80 milioni.

Passando ai canali distributivi, il wholesale si è portato avanti del 7,5%, rappresentando il 70% del fatturato, mentre i negozi a gestione diretta hanno fatto un balzo del 18,4%. Balzo in avanti dell'utile d'esercizio che tocca quota 11,9 milioni di euro, +144% rispetto all'utile registrato nei nove mesi dell'anno precedente.

Il patrimonio netto ha sfiorato i 147 milioni, con un indebitamento di oltre 66 milioni (un anno fa erano 77,6 milioni): questo in seguito ai migliori risultati economici e ai più soddisfacenti flussi di cassa. "Nei primi nove mesi del 2017 la diversificazione geografica e il contributo degli investimenti di crescita ci hanno consentito di fronteggiare la continua ridotta disponibilità della risorsa idrica ed eolica a livello globale ed il permanere del difficile contesto nella penisola iberica", ha detto Francesco Starace, amministratore delegato e direttore generale di Enel. "È stata premiata la nostra strategia di lungo termine volta al rafforzamento della distintività dei nostri brand", ha commentato Massimo Ferretti, Presidente Esecutivo di Aeffe.

Altre Notizie