Fico Eataly World: lo spettacolo di mangiare all'italiana

FICO Eataly World Bologna scelte consapevoli dal campo alla tavola

Anche Cervia a Fico con uno stand fisso. «Per noi è una vetrina internazionale»

Così il patron di Eataly, Oscar Farinetti, ha presentato Fico - Eataly World il grande parco dell'agroalimentare italiano, che sarà inaugurato mercoledì a Bologna. "Cervia sarà presente raccontando la storia del sale e sarà una formidabile occasione di visibilità nazionale ed internazionale per la nostra località", si legge in una nota inviata dal Comune, che ha realizzato l'operazione in collaborazione con Cervia Turismo e Parco delle Saline. "Da Bologna parte questo messaggio verso il mondo ed è la nostra piccola vendetta sugli spaghetti alla bolognese".

Con ben sei giostre tematiche altamente tecnologiche dove vengono proiettati 30 video educativi realizzati dal centro milanese di cinematografia sperimentale diretto da Maurizio Nichetti, percorsi didattici e laboratori gestiti dagli operatori, il progetto di Fico è andato ben al di là dell'idea di cittadella del cibo concepita da Andrea Segrè e Oscar Farinetti.

Perché realizzare Fico? "Perché in Europa ci sono 1200 varietà di mele, mille sono in Italia. È arrivato il momento di ragionare in grande e raddoppiare l'internazionalizzazione anche costruendo strutture importanti come questa". "Fico sta per Fabbrica italiana contadina ma vogliamo anche che sia considerato un posto fico". "Dopo Expo è Eataly che porta la cucina italiana nel mondo".

Altre Notizie