Alitalia chiede più Cigs per altri sei mesi

Alitalia 1.800 dipendenti col fiato sospeso

Alitalia, chiesto il rinnovo della cassa integrazione straordinaria per 1.800 dipendenti

In vista della scadenza della cassa integrazione straordinaria (Cigs) l'Alitalia ha chiesto ai sindacati di aumentare il personale interessato a 1.800 unità, 442 in più del passato.

Mercoledì e giovedì prossimo si terranno altri due incontri di approfondimento con i sindacati, questa volta nella sede aziendale a Fiumicino, per cercare di raggiungere quel'intesa, non vincolante, che è mancata in occasione della precedente ricorso alla Cigs in scadenza a fine mese.

Nel complesso la Cigs coinvolge l'equivalente di 100 comandanti e 90 piloti (come per il semestre precedente) e 380 assistenti di volo (in precedenza 340). Nel dettaglio 690 riguardano lo staff, 198 i settori dello handling con esclusione di quelle aree dove sono presenti figure professionali a tempo determinato. Infine 200 verrebbero dalla manutenzione e 142 dallo staff operativo. Per il personale di terra, la richiesta di ammortizzatori sale di 402 unità a 1.230, di cui 400 a zero ore. Lo riferiscono i sindacati al termine della prima riunione al ministero del Lavoro.

"Noi vogliamo fare una trattativa sui numeri, non semplicemente una procedura di consultazione", ha dichiarato il segretario nazionale della Filt Cgil Nino Cortorillo.

Altre Notizie