Scandalo a Hollywwod: Cara Delevingne accusa Weinstein di molestie

Cara Delevingne

Anche Cara Delevingne accusa Harvey Weinstein: “Ero terrorizzata”

Non passa giorno senza che si allunghi la lista delle donne molestate sessualmente da Harvey Weinstein, re dei produttori di Hollywood, ormai travolto dallo scandalo.

Anche se per quanto mi riguarda, a questo mostro servirebbe qualcosa di più drastico che un centro di recupero.

Lo scandalo Weinstein sta facendo tremare Hollywood e nelle ultime ore nuove Star hanno denunciato il produttore, che per la prima volta ha rilasciato una dichiarazione dopo essere rimasto in silenzio dallo scoppio del caso.

"Non avevo alcuna idea di come agisse nella vita privata", ha dichiarato Hillary ai microfoni della Cnn.

Intanto la premier britannica Theresa May si è detta d'accordo con la proposta di alcune deputate di revocare a Weinstein l'Ordine dell'impero britannico, concesso dalla regina per "meriti cinematografici".

"Stavamo parlando e all'improvviso mi saltò addosso sul divano", racconta Seydoux al Guardian, rievocando il periodo della produzione del film "Spectre". "Uno o due anni dopo lo incontrai nella lobby di un hotel, c'era anche un regista e dovevamo parlare di un film che doveva uscire". Il regista se n'è andato e Harvey mi ha chiesto di rimanere per chiacchierare. Anche le dichiarazioni di Cara Delevingne confermano il tentato approccio fisico del produttore: "Non appena restammo soli cominciò a vantarsi di tutte le attrici con cui aveva fatto sesso, del fatto che fosse lui l'artefice delle loro carriere e parlò di altre cose inappropriate, di natura sessuale". Harvey ha poi affermato di sostenere la scelta della moglie Georgina Chapman, che ha deciso di lasciarlo e ha dichiarato alla rivista People: "Ho il cuore a pezzi per tutte queste donne che hanno sofferto terribili pene a causa delle sue azioni imperdonabili". Ho declinato velocemente l'offerta e ho chiesto alla sua assistente se la mia auto fosse fuori. Lei ha risposto di no e che non sarà pronta per un po' e che dovrei andare in camera con lui.

In quel momento mi sono sentita impotente e spaventata ma non volevo darlo a vedere sperando di sbagliarmi sulla situazione. Quando sono entrata in camera sua mi sono sentita sollevata nel trovare un'altra donna, e ho pensato subito di essere al sicuro. Ci ha chiesto di baciarci e lei ha iniziato ad avvicinarsi a lui in maniera ammiccante. Io mi sono dovuta difendere. Iniziai a cantare, pensai che avrebbe migliorato la situazione, che l'avrebbe resa più professionale, come a un provino. Dopo aver cantato dissi di nuovo che dovevo andarmene. Mi ha accompagnata alla porta e si è messo di fronte a me cercando di baciarmi sulla bocca. Lo fermai e riuscii a uscire dalla stanza. Ottenni comunque la parte per quel film e ho sempre pensato che me la diede per quello che successe.

Altre Notizie