Inter, Candreva: "Sbaglio i cross? Però vinciamo. L'Inter un onore"

Candreva accende il derby: “gol? Non mi interessa. Ecco cosa chiedo alla mia Inter”

Candreva, assalto al derby: «Milan arrabbiato? L'Inter lo sarà di più»

"Ora c'è questo mese di campionato, la testa pensatoio a questo e all'Inter, poi a novembre penseremo a queste partite".

"Siamo un gruppo unito, formato da professionisti e da ragazzi per bene. Noi siamo pronti e da oggi cercheremo di prepararci al meglio". Meglio segnare a Milan o Juve? Luciano Spalletti non dovrebbe avere grossi dubbi in merito: l'ex Lazio è in netto vantaggio, ma fra tifosi sognare è lecito ed è giusto che chi ha intravisto nel francese grosse doti nello spezzone di gara disputato contro il Genoa, speri di vederlo titolare contro i cugini.

Gol importante con la Nazionale, ci voleva... Volevamo vincere con l'Albania dopo la partita non positiva con Macedonia. "Ci tenevamo a vincere e diventare testa di serie".

Si sente un uomo derby, cioè un giocatore che sente qualcosa in più in queste gare?

Che effetto ti fa essere considerato uomo-derby? "Spero di farla anche io, che ho sposato appieno questo progetto".

Sui fischi del pubblico: "Fa parte del nostro lavoro e a volte si possono prendere applausi, altre volte fischi. L'importante è dare tutto e uscire con la maglia sudata". "Ora testa solo al derby". Vogliamo lottare per i primi quattro posti. "Sono felice del suo recupero, sarà importante per noi".

Ancora nessun gol in campionato per il numero 87: "Il gol non è stato mai una mia ossessione. Viene prima la squadra, quest'anno vogliamo arrivare in alto". Noi, però, dobbiamo pensare a concentrarci: "prima il Milan e poi il Napoli, avremo a che fare con partite importantissime", ha continuato Antonio. Quella di domenica sera è un derby, poi c'è la trasferta di Napoli. Sono sia qui che a Roma i Derby partite sentitissime.

Cosa pensi di questa Inter che gioca male? L'Inter ha fatto sei vittorie e un pareggio, un inizio di campionato positivo. Ho la coscienza pulita perché ho fatto bene insieme ai miei compagni. "Durante le gare si può cambiare". In campo si deve pensare poco, magari sui tanti cross che faccio magari tanti vanno alto o fuori: capita. C'è Mauro lì e ci alleniamo continuamente. Giocavo lì ma tanto tempo fa. L'anno scorso segnò in entrambe le stracittadine.

Inter brutta e fortunata? Contro la Fiorentina abbiamo disputato un'ottima partita. Con la Roma un grandissimo secondo tempo.

CAMBIAMENTI - "Risultati, entusiasmo e vittorie danno una mano, ma dall'anno scorso sono cambiate tante cose e siamo migliorati". "Pensate a quando giocheremo bene".

CANCELO - "Ha fatto a tutti una buona impressione, ma purtroppo lo abbiamo visto poco, visto che si è fatto subito male".

Che Milan ti aspetti domenica? "Sono onorato di indossare questa maglia".

Altre Notizie