Golf, Open d'Italia: Molinari parte col piede giusto, è subito in vetta

Sky trasmetterà in esclusiva la 74ima edizione dell'Open d'Italia di golf

Golf: Open d'Italia, partenza sprint di Francesco Molinari

È scattata ufficialmente l'edizione numero 74 dell'Open d'Italia al Golf Club Milano, immerso nel parco di Monza. Sono già molti i motivi di interesse che ruotano attorno ai quattro giorni di golf ma la tappa di Monza si carica quest'anno di un significato ulteriore per la Fig, la Federazione italiana golf, perché questo Open sarà anche il cuore del "Progetto Ryder Cup 2022", il cammino del golf italiano verso l'organizzazzione della sfida fra Europa e Stati Uniti in programma fra cinque anni a Roma.

Mentre Molinari concludeva il suo giro, hanno iniziato il proprio Open d'Italia il fratello Edoardo, e i tre big in testa alla classifica della Race to Dubai, l'inglese Tommy Fleetwood e gli spagnoli Sergio Garcia e Jon Rahm. Campione Italiano in carica e vice campione europeo, al termine delle prime 18 buche lo studente dell'Università del Tennessee ha chiuso due colpi sotto al par: "Sono partito forte, con un birdie alla 10 (buca di partenza per il brianzolo), poi ho sbagliato un putt per l'eagle alla 14 e credo che da quel punto ci sia stato un passaggio a vuoto visto che dal possibile -3, mi sono ritrovato a -1". Nel primo giro, Molinari ha piazzato un birdie in 9 delle 18 buche, chiuse con un colpo in meno del par, perdendo l'occasione di andare in testa per due bogey alle buche 3 e 8, chiuse con un colpo in più. Non so come andrà a finire l'Open ma Paratore ha cominciato bene e Molinari ancora meglio: sarà un bel torneo. Ha parzialmente deluco, invece Manassero, aiutato a riprendersi dal calore del pubblico dopo un inizio complesso: "Devo essere più aggressivo", ammette. "E' stato molto bello partire subito bene". "Faccio il paravento. - risponde -, vorrei vincere un major nella stagione della Ryder in Italia".

Altre Notizie