Dati Istat: sommerso e illegale in calo, ma valgono ancora 208 miliardi

Nel 2015, il "sommerso" e le attività illegali valevano circa 208 miliardi di euro, pari al 12,6% del Pil.

Dimunuiscono l'economia somersa e le attività illegali ma aumenta il lavoro nero. Il valore dell'economia sommersa passa dai 196 miliardi del 2014 ai 190 del 2015 e in particolare calano le sotto-dichiarazioni al fisco da 100 miliardi a 93 miliardi. Nel 2015 i lavoratori irregolari erano 3 milioni 724 mila, in prevalenza dipendenti (2 milioni 651 mila), in aumento sull'anno precedente (rispettivamente +57 mila e +56 mila unità).

DROGA E PROSTITUZIONE - Nel 2015, le attività illegali considerate nel sistema dei conti nazionali hanno generato un valore aggiunto pari a 15,8 miliardi di euro, 0,2 miliardi in più rispetto all'anno precedente.

Altre Notizie