Avetrana, la Cassazione: Sarah morta strangolata dalla zia e dalla cugina

Sarah Scazzi

Omicidio Sarah Scazzi, la Cassazione: «Sabrina fredda pianificatrice, niente sconti di pena»

Sarah Scazzi, 15 anni, scompare improvvisamente nel nulla il 26 agosto 2010.

A uccidere Sarah Scazzi sono state la zia Cosima Serrano e la cugina Sabrina Misseri.

Da poco, la Cassazione ha depositato le motivazioni della sentenza in quasi 200 pagine. Sabrina deviò le indagini verso "piste fasulle", "strumetalizzando i media", scrivono i giudici della Suprema Corte. Niente sconti di pena anche per Cosima Serrano.

Altre Notizie