Spinaci Bonduelle, le analisi: "Non c'era mandragora negli spinaci surgelati"

Una pianta di mandragora

Una pianta di mandragora

Il ritiro era stato deciso dopo l'intossicazione di una famiglia a Milano. "Le analisi sono state effettuate in seguito al caso di intossicazione di una famiglia nel Milanese che ha consumato un pasto a base di verdure tra cui Spinaci Millefoglie Bonduelle surgelati, e altre verdure acquistate presso un mercato rionale".

I medici del servizio sanitario avevano giudicato i sintomi compatibili con la contaminazione da mandragora e avevano attivato una procedura che si era conclusa con un richiamo del ministero della Salute "per sospetta presenza di foglie di mandragora".

Resta però da chiedersi a cosa sia stata dovuta l'intossicazione dell'intera famiglia milanese, che è stata ricoverata in preda a dolori e allucinazioni in ospedale nei giorni scorsi.

"Siamo molto contenti dell'esito delle analisi per poter rassicurare i nostri consumatori e clienti - dice Gianfranco D'Amico, Amministratore Delegato Bonduelle Italia -". La pianta della mandragora ha infatti proprietà allucinogene. Per il capofamiglia è stato comunque necessario il ricovero mentre i congiunti, tenuti in osservazione per alcune ore, sono stati dimessi.

Altre Notizie