Uova fresche contaminate: scatta il ritiro del Ministero della salute

L'Unione Sarda: le notizie in edicola venerdì 22 settembre

Uova contaminate anche nel Lametino

Le uova contaminate da Fipronil continuano a far discutere.

Il Ministero della salute, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", che avverte di un " Rischio grave per la salute dei consumatori per pericolo di tossicità acuta da Fipronil" invita i consumatori in possesso di uova appartenenti a questo lotto a non consumarle e consegnarle ai Servizi Veterinari delle AASSPP competenti per territorio.

La partita di uova tossiche sarebbe dell'azienda agricola "Tomaino Rosina", con sede in località San Nicola a Serrastretta, in provincia di Catanzaro.

Il lotto interessato dal richiamo si riferisce al marchio identificativo dello stabilimento IT079047 riportante il codice di produzione del lotto 3IT129CZ079. Descrizione peso / volume unità di vendita: confezione da 30 uova. Il rischio per i consumatori resta comunque molto basso. Alcuni lotti di uova provenienti da un allevamento del Sud della Sardegna sono stati ritirati perché si sospetta che possano essere contaminati dal pesticida.

Il Fipronil è un insetticida che agisce contro pulci, zecche e parassiti spesso presenti nel pollame creando problemi al sistema nervoso dell'insetto che deve colpire. L'Unione Europea ne vieta l'utilizzo su tutti gli animali destinati all'alimentazione.

Tracce rilevanti dell'insetticida Fipronil sono state trovate nel corso di un controllo in un campione di uova fresche proveniente dalla Calabria e commercializzate sul territorio nazionale con marchio UOVA ROSSE Az.

Altre Notizie