L'Inganno: il cast parla del film in una nuova featurette

39;L'inganno', eleganza di Sofia Coppola sulla performance dell'essere donna

Potere alle donne: una nuova clip dal film “L'inganno” – Scopri di più

Nel cast Colin Farrell, Nicole Kidman, Kirsten Dunst, Elle Fanning, Emma Howard, Oona Laurence, Angourie Rice e Addison Riecke. Ciò che più conta, in questo caso, sono gli spostamenti dell'attenzione che la regista ha inserito nella sua opera: se nel film originale la storia veniva utilizzata come prisma per rileggere le ansie, gli eventi e i problemi del presente americano (tratto tipico del cinema anni Settanta e di quella New Hollywood di cui lo stesso Francis Ford Coppola fa parte), qui la regista decide saggiamente di concentrare la sua analisi sul tema che preferisce: il tratteggio di figure femminili, stavolta in conflitto per contendersi le attenzioni di un uomo.

La trama racconta le vicende accadute all'interno di un collegio femminile durante durante la guerra civile nello stato di Virginia.

Le giovani donne vivono protette dal mondo esterno, studiando e prendendosi cura dell'orto, fino a quando un soldato ferito viene trovato nei paraggi e condotto al riparo, dalla più giovane di esse. Allora ci si potrebbe chiedere che cosa cambia ne L'inganno di Sofia Coppola, oltre al cast? Il suo debutto al lungometraggio, avvenuto nel 1999 con Il giardino delle vergini suicide ha impressionato la critica per la delicatezza e la grande forza di suggestione che la regista era riuscita a inserire in un dramma potente come quello delle protagoniste dei suoi film. Il film di Siegel aveva l'idea geniale di prendere come protagonista Clint Eastwood, ridotto a impotente vittima di queste donne giovani e meno giovani. Questa volta la figlia del grande Francis Ford Coppola ha realizzato un thriller d'atmosfera che si svolge in un collegio femminile sudista, durante la Guerra di Secessione americana. La sua reinterpretazione - "remake è una brutta parola, nella nostra famiglia" - è quindi femminile: una rilettura della storia dal punto di vista delle donne coinvolte. Si tratta di un ottimo film la cui visione è da non perdere.

Da quanto letto finora, gli amanti del cinema che già conoscono la pellicola del 1971 non solo indovinerebbero il finale, ma non si stupirebbero più di tanto in quanto la trama è identica.

Il film sarà rilasciato in Italia il 21 settembre 2017.

Nel loro fronte monolitico di istinti repressi e precetti religiosi, severità e autocontrollo, irrompe un soldato nordista (Colin Farrell) che diventa velocemente l'oggetto del desiderio di tutto il gineceo.

Altre Notizie