Silvio Berlusconi alla kermesse di Fiuggi (6 cose che ha detto)

Berlusconi: «Programma è sempre meno tasse e più lavoro»

Mencarini e Caci a Fiuggi per la tre giorni organizzata da Forza Italia

Lo ha detto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, intervenendo alla kermesse del Ppe a Fiuggi organizzata da Antonio Tajani "L'Italia e l'Europa che vogliamo".

Il discorso si è concluso con l'enunciazione di un motto quanto mai esplicito: "Solo chi ci crede combatte, solo chi ci crede può vincere".

Come di consueto, oltre al coordinatore provinciale di Forza Italia Viterbo Dario Bacocco, si configura abbastanza nutrita la presenza di amministratori e simpatizzanti di Forza Italia provenienti da tutte le zone della provincia di Viterbo. "Questi colpi di Stato li abbiamo subiti, con l'assurdo allontanamento del suo leader dal Parlamento" ha ricordato infatti ancora un volta Berlusconi, annunciando: "Ora mi aspetto che l'Europa mi restituisca l'onore in modo da potermi ripresentare davanti ai cittadini da uomo onesto, integro, un contribuente leale". "Siamo vicini con la Lega su flat tax, io sono al 25%".

Migranti sei fermano solo con un piano Marshall "Oggi abbiamo un assaggio dell'immigrazione di massa, poca cosa di quello che potrebbe accadere. Per fare il presidente del Consiglio bisogna avere potere decisionale, grande esperienza".

Sabato e domenica, poi, sul tavolo altri temi di stringente attualità: dall'immigrazione alla disoccupazione giovanile e crisi economica, dall'idea di Europa a quella del futuro dell'intero centrodestra.

"La nostra democrazia è stata condizionata da cinque colpi di Stato negli ultimi venti anni, quando un governo eletto è stato sostituito con governi che nessuno ha mai eletto. Ma Corte o no Corte vi assicuro che faro' la campagna elettorale", dichiara Berlusconi, nel corso del suo intervento, riscuotendo tantissimi applausi. "E' l'appello che lancio a tutti i Paesi, mettere somme importanti per lo sviluppo di questi Paesi".

In Sicilia prevediamo una grande vittoria "Prevediamo una grande vittoria del centrodestra in Sicilia", ha affermato il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, alla kermesse Ppe di Fiuggi.

"Il partito ribellista del M5s ieri ha indicato come leader un signore che io considero una meteorina della politica ma che porta agli italiani come bagaglio la nullità assoluta di quello che ha fatto nel tempo".

"Su un governo di 20 ministri la maggioranza, almeno 12 su 20, non deve essere composta da professionisti della politica ma da protagonisti del mondo del fare, dell'impresa, della società e del volontariato di alto livello".

Presente anche il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, secondo cui è necessario "costruire una coalizione di centrodestra che abbia responsabilità di governo. Penso anche a una pensione alle nostre mamme: abbiamo fatto i conti e lo possiamo fare", afferma il leader di Forza Italia.

Altre Notizie