Napoli Benevento - Derby campano senza storia

Mertens: “Serie A questione tra noi, Juve e Inter? Troppo presto. Vedremo”

Napoli, Sarri: "Mertens con Milik? Prima o poi assieme"

Il Napoli ha sempre avuto eccessiva libertà per esprimere le sue trame offensive, trovando scarsa opposizione e ostruzione da parte degli stregoni, il cui atteggiamento tattico è stato forse troppo supponente, sopratutto in considerazione delle varie ed importanti assenze che hanno impoverito un potenziale tecnico già non eccelso a ranghi completi. Al San Paolo davanti a 50mila spettatori i partenopei si aggiudicano i derby campano 6-0. Poi c'è stato spazio per il debutto in serie A di Ounas, che si è procurato il rigore del 6-0, trasformato ancora da Mertens.

Anche per la voglia di riscattare il passo falso in Ucraina all'esordio in Champions League, le agenzie di scommesse vedono il Napoli particolarmente carico e favoritissimo per centrare quella che sarebbe la quarta vittoria in altrettante partite disputate in campionato. Al 3' progressione del brasiliano Allan, che appoggia su Mertens. Abbiamo pensato di far tirare a lui il rigore, ma le designazioni sono altre. Guiderà la squadra, l'accompagnerà per mano ovunque sarà necessario andare e al suo fianco, oltre ad Allan, potrà contare nuovamente su Hamsik, affinché possa sbarazzarsi al più presto di questo periodo cupo, senza sorrisi né gol.

"Il nostro obiettivo è sempre rivolto alla prossima partita, ma ammetto che possiamo puntare in alto, è cresciuta la consapevolezza rispetto al passato". Se la partita fosse stata in equilibrio, la mossa Mertens poteva essere una mossa vincente. Quasi para il primo penalty di Mertens. E' 4-0, risultato che resiste fino al fischio di Irrati che chiude la prima frazione. Ma il fallo da rigore su Giaccherini è di una ingenuità disarmante. Recupera tanti palloni e si lancia efficacemente in zona gol.

IL PRIMO TEMPO - Gli azzurri ci mettono 3' a scardinare il bunker sannita. Bravissimo e ingordo, con la tripletta che fa impazzire il San Paolo. In questa fase di forma è difficile possa restare in panchina. 12 punti in 4 partite, miglior attacco e numeri da capogiro per produzione e distribuzione offensiva: con quelli di oggi quella cooperativa seriale del gol che comprende Hamsik, Mertens, Callejon e Insigne è arrivata all'incredibile cifra di 303 reti segnate in totale con la maglia del Napoli, (Hamsik 113, Mertens 74, Callejon 65, Insigne 51).

A disposizione: Sepe, Rafael, Chiriches, Maggio, Maksimovic, Zielinski, Diawara, Mario Rui, Milik. A disp.: Brignoli, Del Pinto, Gyamfi, Memushaj, Kanoute, Puscas, Gravillon, Brignola.

Altre Notizie