Rottamazione cartelle, si avvicina la scadenza della seconda rata

HomeNorme e Leggi Norme e LeggiFisco. la seconda rata per rottamzione delle cartelle entro il 2 ottobre. Le modalità e le norme19 minuti

HomeNorme e Leggi Norme e LeggiFisco. la seconda rata per rottamzione delle cartelle entro il 2 ottobre. Le modalità e le norme19 minuti

Per i contribuenti che hanno aderito alla rottamazione delle cartelle Equitalia si tratta del secondo importante appuntamento: così come previsto per la prima rata, anche in vista della scadenza per pagare la seconda rata è fondamentale eseguire il versamento entro il termine previsto, ovvero il 2 ottobre 2017.

Conto alla rovescia per il pagamento della seconda rata per la rottamazione delle cartelle.

Sportelli bancari: presentando allo sportello il bollettino RAV ricevuto dall'Agente della riscossione, l'operatore procederà con il pagamento. Altra possibilità è quella della internet banking, ossia sarà possibile effettuare l'operazione tramite il sito della propria banca; in questo caso il numero sul bollettino Rav è sufficiente per l'identificazione del contribuente e del credito e quindi non servirà inserire la causale.

Sportelli bancomat (Atm): è possibile pagare i bollettini della definizione agevolata direttamente agli sportelli Atm abilitati, utilizzando la propria tessera bancomat e accedendo al servizio per il pagamento dei Rav. Il contribuente può chiedere l'addebito sul proprio conto se è cliente Banco Posta. Terza opzione è andare da un tabaccaio convenzionato con Banca 5 SpA, oppure direttamente ai punti vendita Sisal e Lottomatica. Anche in tale circostanza è ammesso il pagamento in contanti per importi inferiori a 3 mila euro. Va ricordato però che qui il contribuente può pagare in contanti fino a 1.000 euro; dal tabaccaio si può versare la cifra con il bancomat o con la carta di credito fino a 5 mila euro, mentre nei punti Sisal e Lottomatica l'importo è fino a 1.500 euro.

- Sito Agenzia delle entrate-Riscossione e App Equiclick: il contribuente può pagare il bollettino Rav collegandosi alla sezione pagamenti del sito www.agenziaentrateriscossione.gov.it e inserendo il proprio codice fiscale, il codice Rav riportato nel bollettino e l'importo. E' anche possibile pagare con i bollettini Rav per la domiciliazione bancaria. Si può pagare anche in contanti per importi sotto i 3 mila euro, nel rispetto della normativa antiriciclaggio.

Altre Notizie