Roma, anomalie ai test d'ingresso: La Sapienza annulla le prove per Psicologia

Il test d'ingresso è annullato. Odontoiatria o Veterinaria. A decidere l'annullamento delle prove, è stato il rettore della Sapienza, Eugenio Gaudio, che a tal proposito ha firmato un decreto scaricabile dal sito dell'università all'indirizzo: corsidilaurea.uniroma1.it I posti messi a bando per la facoltà di Psicologia erano 705 (675 riservati a studenti Ue e 30 a candidati di altri Paesi extra Unione Europea).

Su tutte le furie gli studenti. "È inaccettabile che dopo l'annullamento del test d'ingresso se ne voglia convocare un altro". "A seguito dell'espletamento della prova per test di cui sopra gli uffici hanno ultimato i propri lavori, con la predisposizione della graduatoria di merito e la conseguente pubblicazione in data 13.9.2017 sul sito web istituzionale", e fin qui tutto bene. Con l'aggravante che '40 dei totali 90 quesiti somministrati ai candidati per la prova non risultano inediti, essendo stati utilizzati per le prove di ammissione ai medesimi corsi di studio negli anni accademici precedenti e diffusi attraverso social media'. La ragione? L'irregolarità di 40 domande, già presenti nel test dello scorso anno.

Tutto da rifare per la prova dunque e figuraccia per la Sapienza, che si impegna a rimborsare chi sosterrà delle spese per venire a sostenere nuovamente il test. Ora gli studenti saranno avvertiti con un anticipo di 15 giorni e dovranno recarsi nuovamente a sostenere la prova. Mentre gli studenti aspiranti psicologici annunciano battaglia e mobilitazioni per scongiurare il ripetersi del test.

Altre Notizie