Firenze, arresto e multe per i clienti delle prostitute

Vai a prostitute? Rischi 3 mesi di carcere e una maximulta

Vai a prostitute? Rischi 3 mesi di carcere e una maximulta Di Fabio Giuffrida 15 Settembre 2017

La scorsa notte a Firenze è scattata la prima sanzione che si basa sull'ordinanza appena approvata dal sindaco Dario Nardella per contrastare lo sfruttamento delle donne. "E' chiaro che questa misura non è la soluzione definitiva, ma un passo - ha aggiunto Nardella -". I cittadini che non rispetteranno l'ordinanza possono essere sanzionati in virtù dell'articolo 650 del codice penale, che punisce chi non rispetta una disposizione sulla sicurezza emanata dalla pubblica autorità.

Roma - "E' una misura illiberale, che va contro la libertà personale di chi intende avere con i suoi soldi una prestazione sessuale da una prostituta, a patto ovviamente che sia adulta e consenziente".

"Inoltre -rileva l'esponente leghista - visto che le zone interessate sono diverse, siamo sicuri che le forze messe in campo saranno sufficienti per debellare completamente la prostituzione?" L'ordinanza sarà valida in tutta la città, e non solo in quelle strade in cui di solito si concentra il fenomeno. Guardiamo al vergognoso mercato, alla vergognosa industria della prostituzione, che arricchisce la criminalità organizzata italiana e straniera.

L'ordinanza di Nardella è stata accolta con entusiasmo da Giovanni Paolo Ramonda, presidente della Comunità Giovanni XXIII, che ha detto "I veri uomini non pagano per il sesso".

Altre Notizie